Notizie

Loading...

domenica 17 luglio 2005

Fallaci: dura reazione della IADL


Oriana Fallaci torna ad esprimere la sua opinione sull' Islam. Lo fa, come di consueto, attraverso le pagine de Il Corriere della Sera, a poco più di una settimana di distanza dagli attacchi terroristici che hanno colpito Londra. "Sono quattr'anni che dico. Che mi scaglio contro il Mostro deciso ad eliminarci fisicamente e insieme ai nostri corpi distruggere i nostri principi, i nostri valori, la nostra civiltà - si legge nell'editoriale titolato - parlo di nazismo islamico, di guerra all'Occidente, di suicidio dell'Europa. Un'Europa che non è più Europa, ma Eurabia". Un articolo che ha ovviamente scatenato mille polemiche. La scrittrice Dacia Maraini si è detta "amareggiata" per quanto ha potuto leggere sul giornale di via Solferino. "Ciò che Oriana Fallaci va ripetendo da anni sul mondo islamico è molto pericoloso - ha affermato - sbaglia perché fa di un'erba tutto un fascio: non sa distinguere, non fa le dovute differenze". Durissima anche la presa di posizione della Islamic Anti Defamation League, la quale potrebbe adire le vie legali contro la scrittrice. "Non avevamo mai sentito così forte la repulsione verso il razzismo come quando abbiamo concluso di leggere le cartelle scritte dalla signora Fallaci e pubblicate dal Corsera - hanno dichiarato - l'indignazione per le tragedie che hanno portato la guerra nel cuore dell'occidente non autorizza nessuno ad esprimere e fomentare l'odio razziale e religioso in questa maniera". Per nulla scandalizzato, invece, il ministro leghista Roberto Calderoli, che ha detto di "condividere al novanta per cento" quanto scritto dalla giornalista.
A breve, anche un mio articolo di commento.