Notizie

Loading...

martedì 5 luglio 2005

La fine del caso Sharmate?


Vi ricordate il caso "Sharmate"? C'è stato un periodo "di fuego" (qui, qui, qui e qui), poi una tregua (qui) e poi di nuovo la "guerra" (qui). Ebbene signori, credo che stavolta finalmente ci siamo: le Sharmate hanno liberamente scelto di rivedere i contenuti del loro blog, dopo una tremenda lite pubblica con due o tre "moderatrici" tutt'altro che moderate (e che ora non fanno più parte della direzione del sito).
Come dissi allora, anche sul loro blog, spero che continuino a raccontare le loro storie, e a mettere in guardia le ragazze dal pericolo "gigolò di Sharm", senza però prestarsi a strumentalizzazioni o generalizzazioni. Mi auguro che "interventi esterni" non le facciano retrocedere dal loro lodevole obiettivo, e sappiano che sarò affianco a loro nella battaglia informativa. Come dissi altre volte, non sono contro chi denuncia certe realtà, ma contro chi le strumentalizza per altri scopi. E loro, in buona fede, si prestavano a fare il gioco di chi certe realtà le voleva davvero strumentalizzare.
Tutto il mio rispetto ed ammirazione quindi alle ragazze, che hanno intuito la necessità di ridare una nuova veste contenutistica al loro sito, i miei più sinceri ringraziamenti a Libera e le altre che lo gestiscono. Colgo l'occasione per porgere le mie scuse per eventuali eccessi ironici o provocatori nei miei precendenti post sull'argomento, in particolare su Libera, che si è rivelata - nonostante i feroci battibecchi, una ragazza civile, ragionevole e intelligente (come tutte le altre, d'altronde).