Notizie

Loading...

giovedì 6 ottobre 2005

C'è gente strana in giro!

Sapete come è indicata Tocque-ville - la cosiddetta "Città dei liberi" dotata di "Comitati di Epurazione degli Indesiderabili" - dai suoi "cittadini"? "Il Supernus Ordo Equester Templi Tocque-Villae".
A quanto pare, i membri della "setta" in questione sono soliti recitare motti e giuramenti dei Templari prima di lasciare le proprie postazioni informatiche. Lo afferma per esempio uno degli accoliti, tale Nequidnimis:
Come da Regola, recito il Giuramento del Supernus Ordo prima di lasciare la postazione: Contro gli oppressori, contro i mietitori di scandali ed i corruttori dell'innocenza, contro la menzogna liberata, contro i traditori delle fazioni e dei partiti, noi qui giuriamo di impegnare la doppia spada: quella della tastiera levigata e quella della parola splendente e fulminante. Giammai noi attaccheremo per primi. Giammai noi provocheremo per primi. Tre volte noi sopporteremo l'ingiuria. Tre volte noi ignoreremo il disprezzo e la menzogna. Ma quando il post brillerà nel sole come un colpo di chiarore, tuonerà l'Aggregatore. Allora non indietreggeremo di un solo passo, non taceremo che dopo il silenzio dell'avversario. Davanti ai ranghi schierati dei Cittadini Blogger di Tocque-Ville, noi questo giuriamo nella Libertà. Niente per noi, o Tocque-Ville, niente per noi, ma per la sola gloria del Tuo Nome. Amen". (nome motto e giuramento liberamente tratti da quelli dell'Ordine dei Templari)
Ancora più preoccupante è ciò che afferma un'altra aderente, tale Barbara, cacciata recentemente - e misteriosamente - dal blog dove scriveva dopo lo scandalo che ho coinvolto Tocqueville e le denunce della IADL contro alcuni anti-islamici ospitati dall'aggregatore "settario" in questione, diretto e ideato da Andrea Mancia delle rivista Ideazione, e che ora invece scrive da queste parti:
"Questo è il mio blog. Ce ne sono tanti come lui, ma questo è il mio. Il mio blog è il mio migliore amico, la mia vita. Devo dominarlo come domino la mia vita. Senza di me il mio blog non è niente. Senza il mio blog io sono niente. Devo saper segnalare i post degli altri blogger. Devo dare * prima che il mio nemico dia *****. E lo farò. Al cospetto di Dio giuro su questo credo; il mio blog e me stesso siamo i difensori del Cannocchiale, i dominatori dei nostri nemici, i salvatori della nostra vita. E così sia. Finché non ci sarà più nemico, ma solo quello che pare a me in homepage. Amen."
Questi qui vivono ancora ai tempi delle Crociate. E meno male che sono gli islamici ad essere fermi al Medioevo! Io trovo sinceramente preoccupante che in quell' aggregatore strutturato come un "ordine militare e pseudo-religioso", con tanto di Comitati di Epurazione, ci sia gente convinta di combattere una crociata "finché non ci sarà più nemico, ma solo quello che pare a me in Homepage" e addirittura fino al "silenzio dell'avversario". E se dovessero passare dalle Homepage alla vita reale, al sistema politico, all'intero paese, che fine farà la Democrazia?