Notizie

Loading...

lunedì 7 novembre 2005

E Omar disse...

«Omar Sharif è diventato cristiano, vi consiglio di ucciderlo» così recitava un messaggio lasciato da un anonimo commentatore su uno dei numerosi forum integralisti della galassia virtuale. La colpa dell'attore egiziano è quella di avere interpretato San Pietro per la fiction televisiva di Raiuno. A questo punto, uno si aspetterebbe che Omar Sharif faccia scenate, giri il mondo dicendosi minacciato dagli integralisti islamici. Lui, che vive in Francia, attore ammirato e riverito a livello internazionale, avrebbe potuto scaricare sull'Islam e su Maometto la colpa dei mali dell'universo. E invece no: pur ammettendo di aver paura, all'inviato de La Stampa dichiara: "Quello che mi sta accadendo è la riprova che l'Occidente a pancia piena dà per scontate delle conoscenze che invece nei paesi poveri non sono tali. Perciò preciso che bisogna aprire un dialogo, educare senza giudicare. E io, d'ora in poi, forse proprio grazie a questo incidente, voglio dedicarmi ad approffondire gli spazi di dialogo tra Oriente e Occidente, tra culture e religioni differenti". Non pago, aggiunge: "La recrudescenza dell'estremismo islamico è tutta colpa di Bush. Il presidente americano ha voluto recuperare la terminologia e la vulgata delle Crociate, così ha elevato i cristiani a massimi nemici dei musulmani. Un tempo quel posto era occupato dagli ebrei. Ora appunto grazie a Bush, l'attenzione si è spostata".