Notizie

Loading...

venerdì 11 novembre 2005

Il Ministro conferma

"Il controllo dei clandestini e l'integrazione appropriata dei regolari sono le due facce di una stessa medaglia. Oggi le periferie italiane non sono certo paragonabili alle banlieue francesi ma, in futuro, anche le nostre città avranno di che piangere se non risolveremo questo duplice problema".

Il ministro dell'interno Pisanu
"Ha perfettamente ragione il leader dell'Unione, Romano Prodi, quando afferma che ciò che sta succedendo in Francia potrebbe capitare in Italia, che è solo questione di tempo prima di avere altre Parigi dappertutto. Probabilmente infatti non succederà oggi o domani, ma fra una decina d'anni quando crescerà la seconda o terza generazione di cittadini italiani - e, ripeto, cittadini italiani - di origine extracomunitaria, potremmo assistere ad una rivolta peggiore di quella che si sta svolgendo oggi in Francia. E non perché Roma sia paragonabile a Parigi o perché le periferie italiane siano peggiori di quelle francesi, ma perché in Italia, purtroppo, lo stato di integrazione è a un livello molto più arretrato che in Francia"
Il sottoscritto, su questo blog