Notizie

Loading...

domenica 25 dicembre 2005

Buone feste, Castruccio!

Si dice che a Natale siamo tutti più buoni, ma evidentemente non è proprio così. L'energumeno Castruccio, per esempio - una nostra vecchia conoscenza - a Natale si inacidisce sempre di più, lasciando in giro commenti esilaranti tipo questo: "Pensa che squallore. Lo Sherif che vive in uno scantinato in un palazzo con la puzza di cucina etnica che ti penetra nella pelle. pensa a come ripone il suo vestitino (quello con la tasca sfondata) accuratamente affinchè non si rovini: è il suo passaporto per la civiltà, quando lo indossa si sente un uomo ma soprattutto SI SENTE DIVERSO DA TUTTI GLI ALTRI EXTRACOMUNITARI. Il bello è che ci crede veramente e non è in malafede: lui crede per davvero di essere tutte quelle cose. Poi si risveglia ed è in fila all'ufficio stanieri a far rinnovare il permesso di sogiorno (sempre ammesso che lo rinnovino) Poverello: non ha neppure i soldini per andare a casa ed anche li avesse, ha paura di uscire dall'italia perchè sa che nn rientrerebbe. Insomma è agitato al massimo". Ora, molto tempo fa, ho deciso di non prestare più attenzione all'individuo, ma stavolta mi ha colto di sopresa. Ebbene sì: non ho più soldini perché me li ha presi Fiorani e compagnia, e non potendo tornare a casa mi sono dato alla clandestinità, così non devo nemmeno fare la fila davanti all'Ufficio Stranieri. Scherzi a parte, se è ritenuto così umiliante e degradante fare la fila per prendere il permesso di soggiorno richiesto da questo stato, ora capisco perché ci sono tanti clandestini. Comunque, dal momento che comprendo pienamente - decisamente meglio del Castruccio - lo spirito natalizio, vi invito ad aiutarlo. A giudicare dalla sua foto (quella sopra riportata) è sì un grasso pensionato fankazzista, ma è anche un povero sfigato che crede di essere un uomo strepitoso per avvenenza e cultura. Ma non disperate, con le vostre offerte, potremmo renderlo un uomo migliore. Provvederò io stesso a dargli i soldi quando ci incontreremo sul binario della stazione stasera. Non vi preoccupate per me: gira voce che sono pagato sia dai DS (lo dice una cretina patentata, tale Stefania Lapenna di Cagliari), sia con i soldi della Zakat (la beneficienza) dei musulmani per fare quello che faccio (cioè denunciare il razzismo): si parla di 800.000 euro soltanto per questo fine Ramadan, secondo tale Roberto che invoca persino l'intervento della finanza (sic). Insomma, me la cavo comunque benino. Buone Feste a tutti, anche al Castruccio!