Notizie

Loading...

domenica 26 febbraio 2006

L'anti-islamismo spiegato agli italiani

Image Hosted by ImageShack.us

L'anti-islamismo spiegato agli italiani
Come smontare i principali pregiudizi sull'Islàm
di Karima Salama e Sadi Marhaba
La "smontatura" dei sette principali pregiudizi relativi all’Islàm – compattezza minacciosa dei musulmani nel mondo, ricchezza indifferenziata dei Paesi islamici grazie al petrolio, schiavizzazione della donna, estremismo integralistico e terroristico della religione islamica (la "guerra santa"), presenza eccessiva degli immigrati islamici sul territorio italiano, loro attività delinquenziale, stranezza dei loro usi alimentari – è il filo rosso che consente la trattazione essenziale degli aspetti salienti di una realtà complessa e variegata – l’Islàm, appunto – che è al contempo religione, cultura, politica, forma mentis, comunità transnazionale di un miliardo e duecento milioni di uomini e donne, per il 20% arabi e per l’80% non arabi. Venti schede, inserite nella trattazione dei diversi pregiudizi, forniscono l’approfondimento multidirezionale dei temi trattati: il rapporto tra cultura europea e cultura islamica, il femminismo islamico, la politica, la religione, il fondamentalismo e l’integralismo, il dialogo con il cristianesimo, i cittadini islamici in Italia, ecc. L'interessantissima prefazione si può leggere in questo PDF. Il volume invece si può acquistare anche qui.

Karima Salama

Pedagogista mediatrice culturale in continuo contatto con l'immigrazione in Italia, e italiana di origine arabo-islamica. Le sue analisi, socioculturali e psicologiche, proposte nel volume L'anti-islamismo spiegato agli italiani (scritto con Sadi Marhaba) si fondano anche sulla conoscenza diretta della lingua e cultura araba, e su fonti autorevoli provenienti da Paesi (come la Francia) che per ragioni storiche sono piu avanzati dell'Italia nel dialogo euro-islamico.

Sadi Marhaba

Professore di psicologia nell'Universita di Padova, e italiano di origine arabo-islamica. Ha compiuto numerosi studi negli ambiti dell'epistemologia e della storia della psicologia. Si occupa in particolare del nesso fra ricerca e applicazione e di collaborazione interdisciplinare.