Notizie

Loading...

venerdì 19 maggio 2006

Brava gente

Il Tribunale Penale di Berlino ha spiccato un ordine di arresto a carico di Gianni Congia, il trentenne gelataio italiano che nella notte fra il 13 e il 14 maggio scorsi sostenne di essere stato aggredito e ferito con una mazza da baseball da una banda di naziskin a Berlino. Le sue contraddittorie affermazioni cominciarono quasi subito a sollevare dubbi e perplessità, fino a farle ritenere con ogni probabilità false. L'ipotesi criminosa formulata dai magistrati tedeschi nei confronti di Congia è simulazione di reato.