Notizie

Loading...

mercoledì 31 maggio 2006

Dati preoccupanti

Image Hosted by ImageShack.us

La mia grande soddisfazione per la vittoria strameritata del sindaco Chiamparino e degli altri sindaci uscenti dell'Unione è stata rovinata da alcune notizie spiacevoli, per non dire preoccupanti, che ci devono far riflettere. La prima, riportata dal Corriere, afferma che sono bastati 23 voti ottenuti in un paese dove hanno votato 287 persone per permettere ad un movimento neonazista di ottenere quattro seggi in un consigilio comunale in provincia di Verbania sul Lago Maggiore. Francesco Saverio Garofani, della Margherita, esprime - giustamente direi - «grande preoccupazione» per questo «dato assolutamente non trascurabile. Bisogna riflettere sui risvolti sociali che si celano dietro l’affermazione politica di un partito che si richiama, apertamente e senza alcun senso critico, all’ideologia di Hitler. Una formazione il cui leader si dichiara nazista, afferma che ‘i morti ebrei sono presunti’ e che ‘i campi di sterminio sono diventati tali solo dopo il 1948». Un altro dato preoccupante sono i 1025 voti che tal Max Loda, distributore di manganelli e passeggiatore di maiali in mezzo ai quartieri ad alta concentrazione islamica, ha ottenuto alle elezioni comunali torinesi, per non parlare dei 9685 voti raccolti dalla Lista del candidato sindaco appoggiata dalla lista "Immigrati Basta" e capeggiata da questo stesso Loda. Certo che in queste elezioni si incontrano figure assai preoccupanti e dichiarazioni alquanto vergognose: a Cagliari, è candidata tale Stefania Lapenna, già conosciuta su questo sito sia per aver irresponsabilmente definito Maometto "barbuto fanatico, terrorista e pedofilo" in piena crisi vignette sia per aver incautamente dichiarato ancora prima "Sceriffo dei miei stivali: non ho nessuna paura, tantomeno di un'individuo come te che ha solo il permesso di soggiorno". Sottolineo il "solo" che presuppone una sua relativa tranquillità circa una mia eventuale espulsione in caso di qualsiasi controversia. Non si sa sulla base di cosa esattamente, ma anche con la Destra al governo se la poteva sognare. Aggiungiamo a queste notizie le dicharazioni sconcertanti del Senatore Pera: "Walter Veltroni, cui faccio gli auguri di una pronta guarigione, è il sindaco buono, il sindaco più buono di tutti, talmente buono che per lui tutti sono uguali: ama i bianchi e i neri, i musulmani quanto gli ebrei, gli asiatici quanto gli europei, gli omosessuali e gli eterosessuali, i cattolici come i laici. Questa è assenza di gerarchia, questo è relativismo". Pensavo che i tempi in cui bianchi e neri (ecc ecc) erano "gerarchizzati" fossero finiti per sempre, e invece mi sbagliavo. Probabilmente si è trattato di un malinteso: scommetto che anche in questo caso, come per la famosa battuta sui "meticci", si sono scordati delle "virgolette". Per completare il quadro, l'Oriana Furiosa minaccia di fare la terrorista facendo saltare in aria la moschea di Colle Val D'Elsa (e poi si chiedono e chi mai avrà fatto saltare le moschee in Iraq?). Speriamo che decida di fare almeno la Kamikaze.