Notizie

Loading...

martedì 27 giugno 2006

500.000

Da settembre gli alunni stranieri iscritti nelle scuole italiane raggiungeranno quota 500.000. Il dato è emerso da una ricerca della Caritas e dell'Unicef in un convegno sulla condizione dei bambini e degli adolescenti di origine straniera che vivono in Italia. In appena un anno gli stranieri in più nelle classi saranno circa 70 mila. La più elevata consistenza di alunni immigrati (40%) si trova nella scuola primaria, ma questo forte aumento nel secondo ciclo di istruzione rappresenta una tendenza interessante, legata anche ai ricongiungimenti familiari. E la crescita più marcata sarà nelle superiori, con 100.000 alunni in più. E' il Nord-Est l'area geografica con la percentuale più alta di alunni stranieri. La regione con l'incidenza più alta è ancora l'Emilia Romagna con il 9% seguita da Umbria e Marche. Tra i comuni capoluogo è Milano ad avere l'incidenza più alta con circa il 12%. In Italia non sembra siano presenti segnali di devianza delle seconde generazioni di adolescenti stranieri come invece è accaduto in altri paesi europei mentre è molto più frequente il loro coinvolgimento come vittime.