Notizie

Loading...

venerdì 9 giugno 2006

Bracci destri

Finalmente Al Zarkawi è stato eliminato. E le solite presenze che infestano quotidianamente questo blog si sono scatenate: "Hanno ammazzato il porco". "Hanno ucciso Al Zarkawi". Nel caso nessuno ve l'abbia detto, non faceva parte della mia famiglia: sono contento anch'io. Ora però resta da eliminare la moltitudine di "bracci destri" che quest'uomo aveva, almeno secondo gli USA. Nonostante sia perfettamente comprensibile che il Pentagono abbia la necessità di individuare in Al Zarkawi il simbolo della guerra, un' eccessiva personalizzazione del conflitto presenta enormi rischi legati all’eventualità che si assisti lo stesso ad un escalation degli attacchi indiscriminati in Irak. Per la maggior parte degli arabi, questo conflitto non è mai stato personalizzato sulla figura di Al Zarkawi. Il mondo arabo crede che gli USA abbiano evitato i veri problemi, concentrando l'attenzione mondiale sul referente di Al Qaeda, al fine di far passare in secondo piano le enormi sofferenze umane e le umiliazioni patite dalla popolazione civile, le torture, i massacri, situazione di cui gli USA sono direttamente responsabili. In pratica la coscienza pubblica araba concentra l'attenzione sulle probabili cause che hanno portato alla nascita dei movimenti integralisti islamici e soprattutto su come questi movimenti siano riusciti nell'intento di tramutare in odio il sentimento popolare verso gli americani, sentimento che era invece di ammirazione fino a poco prima della guerra del Golfo. Non facciamoci illusioni sul futuro dell'Irak nel breve periodo, nonostante la morte dell'uomo più ricercato di Alqaeda da quelle parti.