Notizie

Loading...

lunedì 16 ottobre 2006

Classifica e lettori

Da alcuni anni ormai, Salamelik è incluso nella classifica Blogbabel, dove occupa una posizione di riguardo fra i 500 blog più letti in Italia. Eppure tratta tematiche di nicchia, quelle riguardanti l'Islam, il Medio Oriente e l'immigrazione. Per un migliore monitoraggio degli accessi, è stato installato "Google Analytics", un sistema che monitora gli utenti e il loro comportamento: numero di visitatori, sistemi operativi usati, parole chiave e via dicendo. Alla luce dei dati rilevati, posso dirmi felice di constatare che il numero dei visitatori è in regolare aumento, e che è sempre più elevata la percentuale di "fedeltà": oltre il 70% ritorna dopo la prima visita. Il 90 - 80% delle visite proviene dall'Italia, il resto dall’estero (Stati Uniti, Canada, America Latina, Francia, Inghilterra, Germania, Spagna, ma anche Egitto, Libia, Siria, Tunisia, Marocco e Israele): niente male, per un blog scritto prettamente in italiano.

Uno sguardo veloce alle reti da cui provengono gli accessi quotidiani sembra indicare che buona parte di chi si occupa di rapporti internazionali e politiche migratorie in Europa sia sintonizzata su queste pagine, e la cosa non può che lusingarmi: dallo U.S. Department of State all' European Court of Justice, dalla Commission Europenne al Ministero Difesa-Stato Maggiore passando per la Direzione Generale del Ministero della Difesa, l' Italian Army, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dell'Interno, Ministero degli Esteri, Ministero dell'Istruzione, Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Arma dei Carabinieri, Vaticano e tante amministrazioni regionali e comunali che non mi metto di certo ad elencare. Non mancano i media: RAI, Mediaset, SKY, ADNKronos, Mondadori Editore, Rcs editori, Gruppo Editoriale L'Espresso S.P.A, solo per fare qualche esempio. Poi, ovviamente, ci sono le università e gli istituti di ricerca: fra questi figurano, a titolo esemplificativo, l'Università degli Studi di Genova, Università degli Studi di Milano, Università degli Studi di Firenze, Università di Bologna, Università di Urbino, Università di Pisa, Cambridge University, Universitaet Duisburg-Essen, London School of Economics and Political Science e altre ancora.

So quindi per certo che migliaia di persone transitano su queste pagine. Eppure i commenti sono pochissimi. Mi interessano relativamente, anche se mi fanno piacere: mi interessa di più invece conoscere chi mi legge. Vi invito quindi a scrivermi, anche in privato. Mi piacerebbe stabilire un dialogo con voi, ricevere i vostri suggerimenti, condividere i vostri pensieri, le vostre considerazioni. La vostra privacy è ovviamente garantita. A meno che non siate dei "moderati", ça va sans dire. Per concludere: se avete un profilo facebook, un blog, un sito e leggete queste pagine, segnalate questo blog e i suoi articoli!