Notizie

Loading...

lunedì 20 novembre 2006

A quando i ghetti?

Il titolare di un bar nella zona portuale di Ancona ha apostrofato un giovane italiano di 22 anni, di origini maghrebine, che aveva chiesto una consumazione dicendo "Io non servo musulmani". Il cliente rifiutato si è rivolto così ai carabinieri del Nucleo Radiomobile, che ora denunceranno il gestore dell'esercizio, un sessantenne del luogo, per atti di discriminazione razziale. All'arrivo dei militari, l'uomo si è mantenuto assolutamente fermo sulle sue posizioni: «Il bar è mio e faccio quello che mi pare». Ai carabinieri è apparso «irremovibile» e per nulla intimorito dall'arrivo della pattuglia. Il ventiduenne, d'altra parte, secondo quanto hanno potuto accertare gli investigatori, non aveva avuto atteggiamenti aggressivi, nè era ubriaco, nè risultano precedenti discussioni con il titolare del bar. Oltre alla denuncia, per il sessantenne ci saranno anche sanzioni amministrative, essendosi rifiutato di servire da bere nonostante svolga un'attività di pubblico servizio. La legge, infatti, prevede che il rifiuto può essere opposto solo nel caso di persone ubriache, di minori e di infermi di mente. Ma forse i musulmani vengono considerati tali, ormai: basta vedere come se ne parla sui media.