Notizie

Loading...

sabato 11 novembre 2006

Una moschea ad Atene

Il Parlamento greco ha approvato una proposta di legge in base alla quale si costruirà un luogo di culto ufficiale per i musulmani nell'unica capitale dell'Ue a non esserne ancora provvista. La proposta, presentata dal ministro per l'Educazione e gli Affari religiosi Marietta Yannakou, prevede che la moschea sia costruita nel quartiere di Votanikos, con un investimento di 15 milioni di euro interamente a carico del governo. La moschea cadrà sotto l'amministrazione del ministero e sarà gestita da un comitato di sette membri, costituito a cura dell'amministrazione comunale, di cui faranno parte esponenti del governo, rappresentanti del comune, un professore universitario e due rappresentanti della comunità musulmana. L'imam della moschea sarà nominato dal governo. I lavori dovrebbero essere portati a termine nel 2010, quando la sempre più nutrita comunità musulmana che vive nella capitale greca e che pratica i propri riti religiosi all'interno di strutture improvvisate, avrà per la prima volta un luogo di culto espressamente costruito a questo scopo. Intanto la comunità ha già annunciato una nuova iniziativa per chiedere al ministero degli Affari interni la costruzione di un cimitero islamico ad Atene.