Notizie

Loading...

mercoledì 15 novembre 2006

Una moschea a Mosca

E' prevista per il settembre del 2008 l' inaugurazione di una grande moschea a Mosca, la maggiore nella capitale russa e una delle più imponenti d'Europa, pronta ad accogliere fino a 5.000 fedeli. L'edificio, assieme a quello a suo tempo costruito a Kazan, capitale della repubblica degli tartari, e a quella di Makhachkala, capitale del Daghestan (due regioni a prevalenza islamica), sarà tra i più grandi luoghi di culto musulmano in Russia e nel Vecchio continente. Secondo l'ufficio del gran mufti russo, a Mosca risiedono circa due milioni di musulmani, più di quanti ve ne siano nelle altre città europee. Agli islamici che provengono dal Tatarstan, dal Daghestan e dalla Cecenia, si aggiungono quelli che emigrano dalle ex repubbliche sovietiche. Gulnur Gaziyeva, portavoce del gran mufti, rivela che in questi anni è in crescita il numero di osservanti che frequentano assiduamente le moschee, e si assiste ad una rinascita della spiritualità, in gran parte soffocata nei tempi passati dal potere sovietico, soprattutto nel periodo staliniano, quando anche solo il fatto di avere in casa un libro religioso scritto in arabo poteva diventare causa di lunghe condanne ai lavori forzati. Col crollo dell'Urss, Mosca è sempre più preparata a rispondere alle esigenze pratiche dei suoi cittadini musulmani.