Notizie

Loading...

martedì 23 gennaio 2007

Poligamia in RAI

Agenzie - ''Dichiarazioni assurde'' che meritano la ''netta condanna'' e che sono state trasmesse ''incomprensibilmente'' dal Tg1. Lo affermano in un documento dieci dei 16 membri della Consulta Islamica - Gulshan Antivalle, Khalid Chaouki, Ahmad Ejaz, Yahya Pallavicini, Muhammad Saady, Souad Sbai, Mario Scialoja, Roland Sejko, Kaltoum Ben Soltane e Younis Tawfik - riferendosi all'intervista mandata in onda avant'ieri sera al tg delle 20 in cui un esponente dell'Unione delle comunita' islamiche italiane (Ucoii) si esprimeva sull' opportunita' di legalizzare la poligamia in Italia. ''La poligamia - sottolineano i dieci membri dell' organismo consultivo del Viminale - non rappresenta in alcun modo una esigenza religiosa e sociale dei musulmani, in Italia e nel mondo contemporaneo. Piuttosto temiamo che rappresenti per alcuni personaggi l'occasione per catturare l'audience dei media e costruire una campagna di disinformazione utile alla legittimazione di una societa' parallela di matrice islamista dove le donne vengono tenute all'oscuro dei loro diritti, della loro liberta' e del loro onore''. La Lega Islamica Anti-Diffamazione, le cui dichiarazioni sono state riportate dal Tg1 di ieri sera, si è detta invece "dolente di fronte alle parole irresponsabili ed offensive delle donne pronunciate da questo sedicente dirigente musulmano".