Notizie

Loading...

lunedì 26 febbraio 2007

Allievi condannato

''Sono sorpreso e sconcertato per la condanna che ho appreso tramite i mezzi d'informazione. Da vent'anni mi occupo di questioni islamiche e ho sempre favorito una visione pluralistica dell'islam e dei musulmani'', è la prima reazione del professor Stefano Allievi, 48 anni, docente universitario della Facoltà di Sociologia dell'Università di Padova e tra i massimi esperti dell'islam italiano ed europeo, condannato dal giudice monocratico del Tribunale di Mondovì, Simonetta Boccaccio a sei mesi di reclusione per diffamazione aggravata a mezzo stampa ai danni di Adel Smith, presidente dell'Unione Musulmani italiani. Numerosi attestati di solidarietà e sconcerto gli sono arrivati dai partecipanti al seminario 'Dare voce ai musulmani democratici' in corso a Napoli a partire dai musulmani presenti al convegno. Tra i firmatari di una dichiarazione congiunta di solidarietà Yahya Pallavicini, segretario generale della COREIS (Comunità Religiosa Islamica), Osama al-Saghir (membro della Consulta giovanile interreligiosa), Hamza Piccardo, portavoce dell'UCOII (Unione delle Comunità ed Organizzazioni Islamiche in Italia) e Mohamed Saady (membro della Consulta per l'islam italiano). Tra gli altri firmatari i docenti universitari Massimo Campanini, Paolo Branca, Fabio Petito, Enzo Pace, Claudio Lojacono, Gennaro Gervasio e Giancarlo Bosetti.