Notizie

Loading...

sabato 21 luglio 2007

Onore al merito

Per la prima volta, il mondo accademico e giornalistico, unito ad una simbolica e variegata rappresentanza di una più larga opinione pubblica, ha deciso di prendere una posizione chiara e inequivocabile contro Magdi Allam, Vicedirettore Onorario del Corriere. Docenti universitari, storici, arabisti, studiosi di religione, giornalisti e gente comune: in duecentotrenta hanno firmato un appello - pubblicato da Reset e ripreso da altri mezzi di informazione - per denunciare un certo modo di fare "giornalismo".
Per molto tempo - anche troppo - Magdi Allam ha fatto il bello e cattivo tempo in materia di Islam e Immigrazione in Italia, senza che nessuno osasse chiedergli conto di ciò andava affermando e sostenendo. I suoi critici erano (e sono) additati come terroristi o fiancheggiatori di terroristi. La scorta - assegnatagli sulla base di Dio sa quali considerazioni -brandita come status symbol e come deterrente: non si può criticare Magdi Allam perché - a suo dire - sarebbe minacciato di morte.
Ma Magdi Allam non è, o meglio non è più, un giornalista. Ha dichiarato di voler fare politica. Si appresta a fare politica. Questo significa che dovrà fare i conti con l'elettorato e con le sue critiche. Abbi quindi la decenza di dimettersi dal Corriere e di fondare il suo movimento, come aveva anticipato. La smetta di spacciare i suoi proclami e i suoi comizi per informazione giornalistica e presentazioni di saggi, e accetti di essere giudicato per le sue idee, che non sono affatto verità rivelate.
Conosco personalmente molti dei docenti e giornalisti firmatari dell'appello. Ho visto che fra di loro c'erano lettori silenziosi e non di questo blog. Per questo mi permetto di attirare la loro attenzione su un fatto importante: è giunto il momento di smettere di indignarsi perché Magdi Allam ha commesso questa o quell'altra "scorrettezza" giornalistica. Iddio, e il voto, ci salvino invece da quelle che potrebbe commettere se un giorno dovesse far parte - a qualsiasi livello - di un governo.
Detto questo, credo che sia ora di chiedere al presidente Napolitano di conferire al Prof. Paolo Branca, promotore dell'appello, l'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. E' ora di premiarlo per il suo coraggio e soprattutto i suoi sforzi a favore dell'integrazione. Mi sembra che tale onorificienza, destinata a "ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari" sia più che meritata, nel suo caso. Le adesioni vanno inviate al seguente indirizzo: meritoperbranca@gmail.com. Si prega di diffondere l'appello.
Onore al merito, e ai firmatari!
Paolo Branca, David Bidussa, Giancarlo Bosetti, Enzo Bianchi, Gadi Luzzatto Voghera, Angelo d'Orsi, Paolo De Benedetti, Nasr Hamid Abu Zayd, Nina zu Fürstenberg, Giovanni Miccoli, Marco Varvello, Alberto Melloni, Agostino Giovagnoli, Ombretta Fumagalli Carulli, Patrizia Valduga, Michelguglielmo Torri, Pippo Ranci Ortigosa, Anna Bozzo, Dario Miccoli, Isabella Camera D'Afflitto, Francesca Corrao, Ugo Fabietti, Brunello Mantelli, Sumaya Abdel Qader, Diego Abenante, Giorgio Acquaviva, Roberta Adesso, Claudia Alberico, Marco Allegra, Massimo Alone, Daniela Amaldi, Maurizio Ambrosini, Sara Amighetti, Lubna Ammoune, Michael Andenna, Giancarlo Andenna, Carlo Annoni, Caterina Arcidiacono, Barbara Armani, Monica Bacis, Pier Luigi Baldi, Anna Baldinetti, Giorgio Banti, Gianpaolo Barbetta, Roberto Baroni, Elena Lea Bartolini, Annalisa Belloni, Giovanni Bensi, Michele Bernardini, Giovanni Bernardini, Francesca Biancani, Giovanna Biffino Galimberti, Valentino Bobbio, Giuliana Borello, Franco Brambilla, Daniela Bredi, Alberto Burgio, Paola Busnelli, Maria Agostina Cabiddu, Fabio Caiani, Alfredo Canavero, Paolo Cantù, Fanny Cappello, Franco Cardini, Paola Caridi, Lorenzo Casini, Fabrizio Cassinelli, Paolo Ceriani, Maria Vittoria Cerutti, Francesco Cesarini, Michelangelo Chasseur, Antonio Chizzoniti, Franca Ciccolo, Cornelia Cogrossi, Chiara Colombo, Annamaria Colombo, Silvia Maria Colombo, Alessandra Consolaro, Giancarlo Costadoni, Antonio Cuciniello, Giovanni Curatola, Irene Cusmà, Cinzia Dal Maso, Monia D'Amico, Laura Davì, Francesco D'Ayala, Fulvia De Feo, Fulvio De Giorgi, Paolo di Giannatonio, Miriam Di Paola, Rosita Di Peri, Maria Donzelli, Camille Eid, Fabrizio Eva, Guido Federzoni, Alessandro Ferrari, Valeria Ferraro, Nicola Fiorita, Francesca Flores d'Arcais, Filippo Focardi, Daniele Foraboschi, Guido Formigoni, Ersilia Francesca, Annalisa Frisina, Carlo Galimberti, Enrico Galoppini, Laura Galuppo, Antonella Ghersetti, Mauro Giani, Aldo Giannuli, Manuela Giolfo, Fabio Giomi, Emanuele Giordana, Demetrio Giordani, Gianfranco Girando, Elisa Giunghi, Carlo Giunipero, Anna Granata, Francesco Grande, Fabio Grassi, Maria Grazia Grillo, Laura Guazzone, Rachida Hamdi, Virgilio Ilari, Massimo Jevolella, Massimo Khairallah, Chiara Lainati, Giuliano Lancioni, Filippo Landi, Angela Lano, Clemente Lanzetti, Paolo La Spisa, Raffaele Liucci, Claudio Lojacono, Silvia Lusuardi Siena, Monica Macchi, Paolo Maria Maggiolini, Paolo Magnone, Roberto Maiocchi, Diego Maiorano, Gabriele Mandel Khan, Patrizia Manduchi, Ermete Mariani, Annamaria Martelli, Paola Martino, Elisabetta Matelli, Vincenzo Matera, G. Mazzola Nangeroni, Carlo Maria Mazzucchi, Alessandro Mengozzi, Alvise Merini, Saber Mhadhbi, Ferruccio Milanesi, Stefano Minetti, Marco Mozzati, Vincenzo Mungo, Beniamino Natale, Enrica Neri, Sergio Paiardi, Francesco Pallante, Monica Palmeri, Simona Palmeri, Maria Elena Paniconi, Irene Panozzo, Michele Papasso, Daniela Fernanda Parisi, Antonio Pe, Fausto Pellegrini, Claudia Perassi, Alessio Persic, Marta Petricioli, Martino Pillitteri, Daniela Pioppi, Paola Pizzo, Alessandro Politi, Paola Pontani, Antonietta Porro, Gianluca Potestà, Rossella Prandi, Abdelkarim Hannachi, Elena Raponi, Savina Raynaud, Riccardo Redaelli, Giuseppe Restifo, Michele Riccardi, Franco Riva, Marco Rizzi, Maria Adele Roggero, Maria Pia Rossignani, Ornella Rota, Monica Ruocco, Rassmeya Salah, Ruba Salih, Brunetto Salvarani, Giovanni Sambo, Marco Sannazaro, Paolo Santachiara, Milena Santerini, Maria Elena Santomauro, Cinzia Santomauro, Giovanni Sarubbi, Federico Ali Schuetz, Giovanni Scirocco, Deborah Scolart, Lucia Sgueglia, Ritvan Shehi, Rita Sidoli, Stefano Simonetta, Piergiorgio Simonetta, Lucia Sorbera, Carlo Spagnolo, Salvatore Speziale, Stefania Stafutti, Oriella Stamerra, Giovanna Stasolla, Piero Stefani, Alessandra Tarabochia, Dario Tarantini, Maurizio Tarocchi, Andrea Teti, Massimiliano Trentin, Emanuela Trevisan Semi, Lorenzo Trombetta, Michele Vallaro, Marisa Verna, Marco Francesco Veronesi, Fabrizio Vielmini, Edoardo Villata, Franco Zallio, Patrizia Zanelli, Francesco Zappa, Luciano Zappella, Boghhos Levon Zekiyan, Ida Zilio Grandi, Raffaello Zini, Ali Hassoun, Alexander Hobel,
Giuseppina Igonetti.