Notizie

Loading...

sabato 17 novembre 2007

Due pesi, cinque misure

Ricevo e pubblico volentieri, in commento a questo post.

Morti di serie A e di serie B, assassini di serie A e di serie B... Primo: Amanda (e il suo fidanzato) è bella e con gli occhi azzurri, ci sono prove contro di lei ma i giornali si guardano bene dallo sbattere il mostro in prima pagina. Anzi, in carcere ha anche a disposizione prete e psicologo. Vedi se all' assassino che a Tor di Quinto ha ammazzato quella poveretta sono accordati tutti questi favori. Secondo: La morte di Vanessa a Roma...un tripudio di fiori e persino un altarino a Termini sotto la metrò; alla bambina di cinque anni polacca morta ammazzata da un muratore napoletano con un colpo in testa hanno dedicato un articoletto talmente misero che a confronto le storie di Paris Hilton e della sua chiuaua assomigliano a Guerra e Pace di Tolstoy. A Erba la prima cosa che si è detta è stato indicare "il tunisino" (neanche il marito e padre) come uno spregevole assassino di donne e minori..e invece... Novi Ligure, l' assassina di madre e fratello (95 coltellate o giù di lì) fuori per una partita di pallavolo (perchè il carcere deve riabilitare non punire) e la solita assistenza di preti e psicologi. Prima di sapere che erano stati i due fidanzatini, tutti a proporre la forca per gli immigrati e quando è uscita la verità (e sono stata contenta) tutti a invocare l' aiuto psicologico. Non lo so, altro? Ancora la retorica dell' uomo nero brutto sporco e cattivo...Le giustificazioni valgono solo per una certa parte, mi dispiace dirlo ma questa è una società malata che non ha rispetto per l' essere umano in quanto essere umano...persino la morte, che dovrebbe essere uguale per tutti non è trattata in maniera equa. Trattano ancora mio padre come uno straniero dopo che sono trent' anni che vive in Italia, mi scambiano per la sua giovane moglie, o per l' autista o il giardiniere di mia madre (che è bianca) o per la badante di mia nonna. E' assurdo. A trent' anni ancora non riesco a farmi una ragione per quest'ignoranza diffusa.....e cattiveria gratuita.

Halima M.