Notizie

Loading...

domenica 2 dicembre 2007

Musulmani? No. Italiani

La lite è iniziata perché la moglie voleva uscire in cortile con il solo pigiama indosso, ma lui non voleva e ha perso la testa: le ha messo le mani al collo e ha stretto finché lei è crollata a terra priva di sensi. Le sue condizioni sono gravissime ed è tenuta in vita solo grazie al respiratore automatico. Cinquantatrè anni di Gussago, comune della Franciacorta, alle porte di Brescia, Angelo Andreis è in prigione con l'accusa di tentato omicidio. (Leggi su Repubblica)

Ha litigato con la moglie che era rientrata a casa in piena notte e l'ha colpita alla testa e alle spalle con una statuetta in marmo. La donna, nonostante le ferite riportate, è riuscita a divincolarsi e a chiudersi in una stanza mentre il coniuge ha preso una corda e ha tentato di impiccarsi alla ringhiera delle scale. La moglie quarantottenne è stata accompagnata in ospedale: ha riportato un trauma cranico e diverse ferite. (Leggi su Il Corriere)

Interessante notare lo spazio dedicato dai due quotidiani agli episodi sopra riportati: 18 righe su Repubblica, 9 righe e mezzo sul Corriere. Se i mariti coinvolti fossero musulmani, come minimo i media avrebbero dedicato alle vicende di sopra un paginone tra le notizie di Politica estera e quelle di Politica interna. E sul Corriere non sarebbe di certo mancato il commento di Magdi Allam sulla prima pagina con i pareri delle varie Santanché, Souad Sbai, Dounia Ettaib ecc ecc. Già: "Vedete la pagliuzza nell'occhio del fratello ma non la trave nel vostro".