Notizie

Loading...

domenica 23 marzo 2008

Alleluia!

Il giornalista di origine egiziana Magdi Allam, ex musulmano non praticante ed ex allievo dei salesiani del Cairo, è stato battezzato dal Papa in occasione della tradizionale veglia pasquale celebrata nella basilica di San Pietro, a Roma. (TGCom)

«Ego te baptizo in nomine Patris, et Filii, et Spiritus Sancti». L'acqua benedetta versata sul capo e la tradizionale formula del battesimo, pronunciata da Benedetto XVI nella solennità della basilica vaticana, hanno questa volta un destinatario particolare: tra le sette persone adulte cui il Papa ha impartito i sacramenti dell'iniziazione cristiana durante la veglia pasquale in San Pietro c'è anche il giornalista e saggista di origine egiziana Magdi Allam, vice direttore del Corriere della Sera, noto fustigatore delle attività dell'estremismo islamico in Occidente e dei suoi legami col terrorismo. È questa la sorpresa, tenuta nascosta fino all'ultimo, spuntata nella notte di Pasqua in Vaticano. Allam, dopo averne fatto richiesta, è tra le sette persone - due uomini e cinque donne provenienti da Italia, Camerun, Cina, Stati Uniti e Perù - che hanno seguito il «catecumenato», cammino di preparazione spirituale e catechetica, a cura del Vicariato di Roma e che stasera hanno ricevuto il battesimo, la cresima e la prima comunione dalle mani del Pontefice. A fare da padrino a Magdi Allam, ex-musulmano che ha abbracciato così la religione cattolica e che ha assunto il nome di Cristiano, era il deputato di Forza Italia Maurizio Lupi.