Notizie

Loading...

sabato 24 maggio 2008

Donne di Pace

Farian Sabahi, La Stampa Web

Dopo la Fiera del Libro che ha avuto Israele come ospite d’onore proprio in occasione del sessantesimo anniversario della sua creazione (ma anche della nakba, la catastrofe palestinese), con le polemiche che si sono seguite, arriva ora a Torino un evento volto a costruire la pace tra palestinesi e israeliani. (...) Protagoniste dell’incontro “Israeliani e Palestinesi: superare l’odio, costruire la Pace” saranno sedici donne: sette palestinesi guidate dalla vice-ministro per le Pari opportunità dell’ANP Salwa Hedeib - coordinatrice del Jerusalmen Center for women e promotrice del Jerusalem Link - e nove israeliane tra cui spicca la Vice-presidente della Knesset (il parlamento dello Stato ebraico) Colette Avital, responsabile internazionale del partito laburista e presidente della coalizione Psipas formata da varie organizzazione di donne israeliane. (...) Affermare i diritti dei vincitori non può far dimenticare il dolore e le ragioni dei vinti, senza contare che le diplomazie non sono riuscite a risolvere il conflitto israelo-palestinese: “Per questo è necessario coinvolgere le società civili, indispensabili per promuovere il dialogo”, continua Cingoli (direttore del Centro per la pace in Medio Oriente, ndr). La costruzione del muro e la presenza di innumerevoli check-point ostacolano però il dialogo. Da questo nasce l’esigenza di incontrarsi a Torino dove fino all’8 giugno continua alla Cittadella Politecnico la mostra “Islam ed Ebraismo” in cui un’intera sezione è dedicata ai musulmani inseriti nella lista dei “Giusti tra le nazioni”.

La mostra "Islam e Ebraismo" è stata visitata ieri da Colette Avital, Vice Presidente della Knesset e Responsabile Internazionale del Partito Laburista, accompagnata da una delegazione mista di donne israeliane e palestinesi.