Notizie

Loading...

domenica 25 maggio 2008

Islam e Ebraismo: prove di dialogo

Elazar Coen, Ministro Plenipotenziario dell'Ambasciata israeliana
e Tullio Levi, Presidente della Comunità Ebraica di Torino.

La mostra
Islam e Ebraismo: prove di dialogo al Politecnico
La Repubblica, 25/05/2008

L'immagine è di quelle che non passano inosservate: due mani che si stringono, un bracialetto con la mezzaluna, l'altro con la stella di Davide. Un gesto semplice ma potente. Per questo Sherif El Sebaie l'ha scelto per la campagna pubblicitaria di "Islam e Ebraismo. Arte, storia, convivenza", una mostra sul rapporto storico di convivenza tra Islam e Ebraismo allestita nello spazio espositivo della Cittadella del Politecnico e aperta al pubblico fino all'8 giugno.

"La mia intenzione è sfatare il pregiudizio secondo cui l'Islam è incapace di convivere pacificamente con le altre religioni" spiega El Sebaie, studioso di storia mediorientale e curatore della mostra. Realizzata con il patrocinio anche delle Comunità Ebraiche di Torino e Casale Monferrato, la mostra è divisa in tre sezioni: la prima racconta le vicende dei musulmani inseriti dal museo della Shoah di Gerusalemme nella lista dei "Giusti tra le nazioni" per aver salvato vite ebraiche. La seconda sezione è un viaggio fotografico del polacco Zbigniew Kosc, che ha immortalato i luoghi di culto ebraici in Egitto, dimostrando cosi l'esistenza di una libertà religiosa delle minoranze in uno dei più influenti Paesi islamici del Medio Oriente. Il percorso espositivo si chiude con una raccolta di preziosi manufatti tessili e ceramici della comunità ebraica tunisina della collezione di GianMario Gaia.

Se le diplomazie da sole non riescono a risolvere il conflitto, la società civile deve far sentire la sua voce. E le donne in particolare possono dare un contributo determinante nel ridurre le tensioni. Ecco perché insieme alla mostra del Politecnico, il Cipmo (Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente) e l'Istituto Salvemini hanno voluto organizzare un seminario riservato, che si conclude oggi, tra due delegazioni di donne israeliane e palestinesi, insieme a Torino per parlare di pace. Nei giorni scorsi hanno dialogato Colette Avital, del partito laburista israeliano e Salwa Hedeib, viceministro per le pari opportunità dell'Anp. (ga.c)

Islam e Ebraismo Cittadella del Politecnico.
Ingresso libero. Fino all'8 giugno.