Notizie

Loading...

giovedì 18 giugno 2009

Tanto va la gatta...

L'assistente di Souad Sbai, parlamentare marocchina del PDL, si è affannato nelle ultime ore per mandare un "comunicato" riguardante l'erigenda moschea di Torino in cui si afferma:

Recentemente è uscito un significativo articolo apparso su Assabah, quotidiano marocchino del calibro del Corriere della Sera, in cui, secondo fonti attendibili, la Direzione generale per gli studi e documentazioni (intelligence marocchina) ha svolto indagini sulla somma di due milioni di euro trasferiti dal Marocco sul conto personale di un appartenente all’associazione islamica in Italia, UMI, Unione Musulmani in Italia, che era vicepresidente con l'imam Bouchta espluso dall'Italia per terrorismo. Il quotidiano prosegue dicendo che “l’associazione ha ricevuto la somma da ignoti in Marocco, acquisendo poi la sede di una società italiana a Torino per costruirci una moschea ed un centro culturale islamico”. Inoltre “l’intelligence marocchina era al corrente del trasferimento e appare strano che sia stata avviata un’ulteriore indagine, dal momento che le informazioni che riguardano la comunità marocchina e le sue moschee arrivano tempestivamente al direttore generale dell’intelligence marocchina”. Il fatto che i servizi segreti marocchini si siano mossi in tal senso, negando un coinvolgimento del Governo di Rabat in tale operazione, pone la comunità marocchina in Italia in una posizione di forte preoccupazione e la spinge a voler sapere che fine abbiano fatto questi soldi e chi sia l’ignoto finanziatore. Tra l'altro sia la Consulta islamica, sia la Moschea di Roma non solo non sanno niente, ma si sentono in forte disagio per una delicata situazione che non trova risposte certe e li preoccupa. Per maggiori dettagli allego di seguito il testo comparso su Assabah.

S. N. Assistente On. Sbai

Da bravo blogger non sono riuscito a resistere alla tentazione di anticiparvi lo smontaggio di questi patetici tentativi di deligittimazione cosi come apparirà domani sulla stampa tradizionale.

(cliccare sull'immagine per ingrandire)