Notizie

Loading...

domenica 3 gennaio 2010

I Marzo. Sciopero dei migranti.

Il prossimo Primo Marzo immigrati e francesi, stanchi del razzismo e delle politiche che esso produce, organizzeranno una grande manifestazione di protesta, la Journée sans immigrants, che prevede astensione dal lavoro, sciopero degli acquisti e molto altro ancora, per far capire all'opinione pubblica quanto importanti siano i migranti per l'equilibrio sociale ed economico del Paese, nonché per il suo arricchimento culturale. L'iniziativa è nata su FaceBook. L'amica Stefania Ragusa assieme a Daimarely Quintero e Cristina Seynabou Sebastiani si sono messe in contatto con i francesi e hanno pensato di organizzare in Italia qualcosa di analogo, nella convinzione che sia arrivato il momento di lanciare un segnale forte anche qui. In poche settimane il gruppo italiano è cresciuto enormemente (quasi 7000 adesioni), sono nati i primi comitati locali e i media hanno cominciato a parlarne. L'iniziativa ha carattere spontaneo, è espressione della società civile e, per riuscire, ha bisogno dell'aiuto e del contributo di tutti. Per contribuire, quindi vi invito a: iscrivervi al gruppo su FaceBook, iscrivervi alla mailing list inviando una mail all'indirizzo: primomarzo2010@gmail.com, visitare il blog e riprendere questa notizia e il manifesto sui vostri siti e nelle vostre mailing list. Mi auguro con tutto il cuore che funzioni: non vorrei che si riveli un flop controproducente. Difficile coinvolgere gli irregolari, i domestici, figuriamoci avere il sostegno di media, sindacati e partiti. Sarebbe stato meglio, secondo me, una grande manifestazione che coinvolga stranieri e italiani ma visto che l'iniziativa è comunque avviata, proviamoci lo stesso...