Notizie

Loading...

lunedì 5 aprile 2010

Rispettare, infrangere. Comunque si ottiene tanto.

Antonia Liskova, l'attrice slovacca che vive in Italia da 15 anni, svela: "Non scherziamo, l'Italia non è per nulla un Paese razzista. Se si viene in Italia a rispettarne la cultura, le leggi, si ottiene tanto. D'altronde a casa d'altri cosa si fa? Si rispettano le abitudini dei padroni di casa". Antonia Liskova, attrice slovacca integrata

"Ci sono le leggi da rispettare - spiega al settimanale 'Diva e donna'- e qualche volta anche da infrangere. Tra un film e l'altro, quando non avevo lavoro, avrei dovuto lasciare l'Italia". Ma, invece, "ho avuto anch'io i miei periodi da clandestina. Ma in definitiva credo che le normative italiane siano anche troppo permissive: una sanatoria, un condono, prima o poi arrivano sempre".