Notizie

Loading...

mercoledì 21 aprile 2010

Se non fossero egiziani

(City) C’è rimasta molto male la ragazzina di 13 anni che ieri mattina a Cascine del Riccio, alle porte di Firenze, si è vista rifiutare il giornaletto per il quale aveva raggranellato i soldi. E c’è rimasto ancora peggio il padre di lei, che è andato a chiedere spiegazioni e ha ricevuto in cambio una spruzzata di spray urticante. L’edicolante che lo ha aggredito, una 58enne, è stata denunciata per porto abusivo di armi. E viene da chiedersi se la reazione della donna sarebbe stata la stessa, se padre e figlia non fossero stati egiziani.

La colpa della ragazzina è stata voler pagare il giornaletto con 15 monete da 10 centesimi, che aveva messo da parte. L’edicolante - a differenza di molti negozianti sempre a caccia di spiccioli - non le ha volute. Per altro è illegale rifiutarsi di vendere un simile prodotto a un cliente che ha i soldi per comprarlo. La bimba, allora, ha raccontato quanto era appena successo a suo padre, un egiziano di 43 anni. L’uomo è andato a chiedere le ragione del rifiuto alla donna. Che però ha tirato fuori una bomboletta di spray urticante, risultata non conforme alle normative vigenti, e ha diretto il getto verso di lui. Lo ha colpito al viso, per fortuna senza raggiungerlo agli occhi., e l’uomo se l’è cavata con un’irritazione alla pelle.

La giornalaia si è giustificata con la polizia dicendo che, quando ha visto l’uomo andarle incontro, ha ”temuto il peggio”: tanto è diffusa l’idea (razzista) degli immigrati come pericolosi criminali. È stato un passante a chiamare sia il 118 che il 113.