Notizie

Loading...

sabato 7 agosto 2010

La Fortuna è cieca? In Italia no.

Apri il sito di Repubblica e leggi questo: "Il giovane ha acquistato un biglietto del "Megamiliardario" al bar tabacchi Montramito, sulla via Sarzanese. Grattando la schedina ha trovato la combinazione vincente da 10 mila euro ma, poco dopo, ha scoperto che la banca non poteva pagargli la vincita. (...) Racconta il titolare della ricevitoria, "gli ha chiesto il codice fiscale. Però lui, non essendo italiano, non può averlo". Interessante il commento di Riccardo Stagliano di Repubblica sulla vicenda: "Gli immigrati devono pagare le tasse ma non possono votare (...) Ora possono giocare, ma non vincere. Se serviva il codice fiscale, che lo chiedessero prima di comprare il biglietto, così si risparmiava l’euro e anche la frustrazione". Poi apri il sito del Tgcom e leggi cose come questa. La Fortuna è cieca? In questo paese ho l'impressione che ci veda fin troppo bene.