Notizie

Loading...

venerdì 3 settembre 2010

Donne e Corano da Mr. Bombastic

"L'Islam dovrebbe diventare la religione di tutta l'Europa". Lo dicesse l'imam di una sgangherata moschea di periferia sarebbe scaraventato fuori tra strilli di indignazione. Lo dice lui? Spallucce.
Gian Antonio Stella, Corriere
Con colpevole ritardo, vorrei esprimere - ancora una volta - la mia più profonda costernazione per il modo con cui è stato accolto il Fratello Colonnello Gheddafi. Se è vero che l'Italia è, forse, l'unico paese in cui è possibile impartire - a pagamento - una lezione di Corano a qualche centinaio di "ragazze scollate e scosciate" (copyright di Gianmario Mariniello, già dirigente nazionale di Azione Giovani), è altrettanto vero che questo è l'unico paese in cui un Capo di Stato viene accolto dai quotidiani con l'epiteto di "Cammelliere" e da scenate isteriche degne dei bassi napoletani, assimilato da qualche politicante in miniatura ai pagliacci. Sulla lezione di Gheddafi, ho sentito dei discorsi assurdi in cui si invocava il femminismo e il rispetto della donna che il Fratello Colonnello avrebbe calpestato. E quando mai? Se in questo paese è possibile reclutare un uditorio di ragazze "bombastiche" (Il copyright è sempre di Gianmario Mariniello) a botte di 80 euro, bene ha fatto il Colonnello a ordinarne qualche centinaio tramite un'agenzia professionale. Mica le ha reclutate fra le ambiziose compagne di scuola dei figli o per farci i festini e le porcate. Le ha reclutate per un fine superiore: illustrare loro il Corano e permettere loro di comprendere meglio la religione islamica. E poi qualcuno dovrebbe spiegarmi, un giorno, come funziona questo femminismo in salsa italiota, che può essere indistintamente invocato sia per difendere donne a rishio lapidazione sia per proteggere le mignotte in carriera (copyright di Carlo Vulpio) dalle riviste di gossip. Al Colonnello viene negata la libertà di espressione condita da una buona dose di folclore provocatorio, concessa invece - anche troppo - a molti politici italiani. E se è comprensibile che i vescovi siano indignati per la sua battuta su un' "Europa inesorabilmente destinata all'Islam" (in fin dei conti è il loro lavoro), lo è meno che un Mariniello si chieda "quanto rende onore all’Islam la ragazza bombastica che si fa fotografare con il Corano appoggiato sulla scollatura?". Fossi in lui non mi preoccuperei: Belle donne e Corano non sono in contraddizione, anzi. Purché, come ha detto Gheddafi, si convertano e sposino uomini islamici. Inutile andare in fibrillazione per la quantità di "carne" italiana esposta al "Cammelliere". Ne farà buon uso: d'altronde il Fratello Colonnello è sempre stato bravo a far saltare i nervi ai "macho" italioti.