Notizie

Loading...

venerdì 10 settembre 2010

Futuro e Libertà (per gli immigrati)

Il Presidente Fini, nel suo discorso a Mirabello, ha chiesto alla platea se è una colpa dire che "bisogna integrare lo straniero onesto". La platea ha applaudito, quindi evidentemente condivide le idee del Presidente in materia di immigrazione. La domanda rievocava, infatti, un tema già toccato durante i lavori di direzione del PDL poche settimane prima dell' espulsione del Presidente Fini dallo stesso, quando quest'ultimo disse: "si dà corso a ipotesi di intervento in materia di immigrazione per le quali un bambino che è figlio di un immigrato che perde il lavoro e quindi il permesso di soggiorno è cacciato dalle scuole come se si trattasse di un bambino serie b. Il rispetto della dignità umana! Non potete dire che non è vero, perché chiudere gli occhi di fronte alla verità non è saggio". I dirigenti del Pdl sono rimasti impassibili ed era quindi evidente che non condividevano. Tutto questo è coerente con le posizioni assunte in passato, a partire dal 2003, quando il Presidente propose di concedere il diritto di voto, alle elezioni amministrative, agli immigrati regolari. Chi legge questo blog sa benissimo che il sottoscritto non può che condividere ogni singola parola del Presidente Fini, soprattutto quando disse: "Non contesto una politica all'insegna della legalità e del rigore, del controllo delle frontiere: il problema non è il rigore, ma accanto a questo serve un'altra politica altrettanto sentita all'insegna dell'integrazione". Politica che, purtroppo, non c'è ancora. Ora però che la rottura con la maggioranza è ufficiale, le parole e le proposte ad effetto non bastano più. Servono fatti e passi concreti. Futuro e Libertà faccia una proposta di legge per abolire la Bossi-Fini. Souad Sbai, deputata finiana e autrice del libro "L'Inganno. Vittime del multiculturalismo", si adoperi per approvare una legge che consenta ai musulmani di costruire una moschea in ogni quartiere, come suggerito dal Cardinale Tettamanzi. Gian Mario Mariniello*, direttore di Generazione Italia, thinktank finiano, si impegni di più per appoggiare le idee del presidente Fini sull'immigrazione, senza suggerire "con estremo buon senso" di spostare la cosiddetta "Moschea di Ground Zero" difesa dal Presidente Obama (e che a Ground Zero non è) ad Upper East Side. Un po' di coerenza non guasta: o si è con gli immigrati o si è contro gli immigrati. I deputati di Futuro e Libertà, sull'immigrazione, stanno con il Presidente Fini o contro?

* Per un attimo ho avuto il dubbio che il Mariniello in questione fosse lo stesso che, 5 anni fa, commentando gli attentati di Londra scriveva sul suo blog in grossi caratteri cubitali - scatenando un appassionato dibattito con il sottoscritto nei commenti - "BASTARDI MUSULMANI" (diceva fosse riferito ai terroristi, ma quest'ultima parola purtroppo non era in caratteri cubitali), dichiarando - tra i commenti - che alle prossime elezioni (ormai passate) avrebbe votato Lega. Secondo voi, è lo stesso?