Notizie

Loading...

sabato 6 novembre 2010

Le minacce rafforzano la simpatia

«Le minacce lanciate da al-Qaeda contro i cristiani e la chiesa copta rafforzano la simpatia degli egiziani verso di noi». È con queste parole che il leader dei cristiani copti d'Egitto, il Papa Shenouda III, ha commentato il comunicato diffuso dal gruppo terroristico che dichiarava guerra aperta ai cristiani egiziani. L'esponente religioso, secondo quanto riporta il giornale arabo 'al-Arab online, ha ringraziato lo sceicco dell'università islamica di al-Azhar, Ahmad al-Tayyb, per la netta condanna pronunciata nei riguardi dell'attentato alla chiesa di Baghdad e per aver respinto le minacce lanciate dai terroristi islamici contro i cristiani del paese. «Ho letto con grosso interesse la dichiarazioni dello sceicco di al-Azhar - ha affermato Papa Shenouda III - contro l'attentato alla chiesa di Baghdad e ai cristiani egiziani. Queste azioni vengono respinte da tutto il popolo». Il religioso ha infine sottolineato come «sia arrivata la solidarietà di numerosissime persone nei nostri confronti, in particolare da uomini politici e da religiosi islamici». In occasione di una lezione che il leader copto ha tenuto nella cattedrale del Cairo, la polizia egiziana ha aumentato notevolmente la sua presenza nella zona per difendere il luogo di culto cristiano dopo le minacce di al-Qaeda. I gruppi islamici egiziani più rappresentativi, come la Jamàa Islamiya e i Fratelli Musulmani, hanno preso le distanze dalle minacce lanciate da al-Qaeda contro la chiesa copta d'Egitto. Con alcuni messaggi, apparsi sui loro siti Internet, i due gruppi islamici chiedono ai fedeli di proteggere i cristiani egiziani. Secondo Najih Ibrahim, portavoce della Jamàa Islamiya, considerato il gruppo più estremista dal quale è poi sorta al-Qaeda negli anni Novanta, «gli attacchi alle chiese, l'uccisione di civili o il loro sequestro è vietato dalla sharia islamica». Secondo Ibrahim, citato dal sito Islammemo, «al-Qaeda non rappresenta l'Islam. Molte delle sue azioni mettono in cattiva luce la nostra religione perchè uccidono civili innocenti. Le loro azioni ci mettono sempre a disagio. Non credo inoltre che al-Qaeda in Iraq sia in grado di lanciare minacce contro i copti egiziani». In difesa dei cristiani egiziani si sono espressi anche i Fratelli Musulmani, che con un messaggio apparso sul loro sito web affermano: «quelle di al-Qaeda sono minacce stupide che mettono in cattiva luce l'Islam». Per questo invitano a «proteggere i luoghi di culto. Noi respingiamo queste minacce e diciamo che tutto il popolo egiziano è invitato a proteggere i luoghi di culto di tutte le fedi»