Notizie

Loading...

giovedì 4 novembre 2010

Surclassate dalle coloured

di Michel Serra, Repubblica

Lo so che non sta bene ridere delle disgrazie altrui, ma questa bufala della "nipote di Mubarak" è irresistibile. La ragazzaè marocchina, e il Marocco sta all' Egitto come la Svezia al Portogallo. Ma trattandosi di cucirle addosso un' aura di rispettabilità esotica, vuoi mettere l' Egitto? Lo avrebbe fatto anche Totò: "Quella? Ma non lo sai? E' la nipote di Mubarak. La madre è una faraona. Il padre ha almeno un paio di piramidi. E noi la tratteniamo in questura? Brigadiere, mi faccia il piacere. Non facciamoci sempre riconoscere!". Prossimamente sugli schermi di Berlusconia: la regina di Saba, nello splendore del Technicolor, in uno scenario di passione e di fasto. Minneahaha, la principessa Sioux, che cavalca a pelo il suo cavallo bianco (quello di Pino Silvestre Vidal). E naturalmente Gungala, la vergine della giungla, che sfugge alle brame dei suoi spasimanti volando di liana in liana, indossando solo un perizoma di leopardo. La vedo male per le oneste attricette di casa nostra, surclassate da giovanissimee avvenenti coloured. Sarà un nuovo dramma, l' ennesimo, della globalizzazione.