Notizie

Loading...

domenica 15 maggio 2011

Amo chiunque mi dia uno straccio di cadreghino

Dopo il feroce attacco di Libero che rappresenta Magdi Allam - come lui stesso ha correttamente inteso - nelle vesti di un "volpone che vorrebbe campare sulle spalle dei contribuenti lavorando poco e guadagnando molto, anzi moltissimo", l'ex-giornalista, ex-egiziano e ex-musulmano ha pensato (male) di scrivere - tutto indignato - al quotidiano per specificare "che lo stipendio del parlamentare europeo è di 6 mila euro e non di oltre 12 mila euro". Memorabile la replica del giornalista che ha pubblicato l'articolo: "Per carità, onorevole, nessuna menzogna o tesi diffamante. Mai dubitato del suo impegno, ma, scusi, di fare l’eurodeputato mica gliel’ha ordinato il medico. E sugli stipendi lordi o netti dei nostri europarlamentari (i più alti della UE) ci si sarebbe a dire assai. Ciò detto, onorevole Allam, lei non ha smentito affatto la sua videointervista che è pubblica e di cui mi pare d’aver riportato tutto. E sì che l’aveva fatta in italiano, mica in arabo…"

Vittorio Zucconi, direttore del quotidiano on-line di Repubblica, scrive invece un commento altrettanto interessante: "Domanda per i milanesi che “tanto sono tutti uguali e io non voto”. Lo sapete, sì, che se la mamma di Batman rivince le elezioni vi ritrovate pure con Magdi Cristiano Allam, capolista del grande movimento popolare (qui ritratto in una delle sue oceaniche adunate) “Io amo Milano”, anche noto come “Io amo l’Italia”, “Io amo Bologna”, “Io amo la Lucania”, “Io amo chiunque mi dia uno straccio di cadreghino” come assessore per i prossimi 5 (cinque) anni? All you need is love". Un lettore replica: "Ma questo Magdi Cristiano Convertito Allam è per caso quel saccentissimo opinionista che ha invaso le televisioni del regno per qualche decennio? Già allora era insopportabile ma “bucava lo schermo” per cui quel volpone di Vespa gli aveva fatto un contratto, se ben ricordo, prima di passare ai pullover di Crepet. Non ho mai ascoltato in vita mia tanta saggezza, a parte l’altro inarrivabile rompicoglioni di Socci, l’ex mistico conduttore intelligente un pochino integralista in spasmodica caccia agli ascolti che non c’erano. Per l’intera Giunta della Moratti sopportare questo Magdi che “ama Milano e tu?” (già nella domanda il candidato si mette in cattedra e sfrucuglia il prossimo) sarà un’impresa. Tanti auguri!"