Notizie

Loading...

lunedì 24 ottobre 2011

Libia: sacrifici e priorità democratiche

Dopo l’ultimo messaggio per il decimo anniversario dell’11 settembre, Al Qaeda tenta di entrare nello scenario del Nord Africa. In un video di 13 minuti diffuso sul web il nuovo leader, l’egiziano Ayman al-Zawahiri (su cui gli Usa hanno posto un taglia da 25 milioni di dollari), lancia un doppio appello a Libia e Algeria. “La Nato vi chiederà di abbandonare l’Islam - dice Al Zawahiri ai libici - Non consentite loro di rubarvi il frutto dei vostri sacrifici: istituite la Sharia (la legge islamica)”.

13 ottobre 2011


Prendendo la parola a Bengasi nel corso della cerimonia con cui la Libia è stata dichiarata ufficialmente libera dal regime di Gheddafi, il leader del governo provvisorio, il Consiglio Nazionale di Transizione, Mustafa Abdul-Jalil, ha detto che «La sharia sarà la principale fonte di legge, ogni norma che contraddice l’Islam sarà abrogata». Poco dopo Jalil ha detto che, per questa ragione, si deve intendere nulla la legge che metteva un tetto al numero di matrimoni che ogni uomo poteva contrarre.

24 ottobre 2011